skip to main | skip to sidebar

08/06/09

Che vadano tutti a quEl Pais!

Elettori, elettrici, elettricisti


In questi giorni la sinistra ha tentato invano di screditare il Premier: hanno buttato fango su Noemi Letizio e il sacrosanto diritto alla privacy di tutti gli italiani! I paparazzi si sono spinti oltre i confini della decenza e del buon gusto, pubblicando le foto di una riunione di governo tenutasi a Villa Certosa per risolvere l'emergenza del terremoto in Abruzzo.
Non inganni l'abbigliamento informale degli ospiti: le emergenze non possono essere affrontate in maniche di camicia. E questo gli italiani lo sanno bene, tanto è vero che oltre la metà di essi ci ha votato e ci voterà per il resto dei suoi anni, in barba a questa sinistra becera che sa solo ricorrere alla calunnia.
Anche stavolta gli elettori sapranno scegliere, confermando la fiducia in Noemi Letizio e mandando a casa i diffamatori.

firmato Paolosandro Bondajuti, megafono umano di Noemi Letizio

10/02/09

ER MEDICO DEI PAZZI

- dedicato a tutti i "purosangue della libertà" che se s'azzoppano non chiedono d'essere condotti al macello -

CIRCA IL SUPPOSTO H-NIMENTO TERAPEUTICO DI UN'ALIMENTAZIONE FORZATA, OVVERO: E SE MANGIARE FOSSE UNA TERAPIA SALVAVITA SAREMMO TUTTI MALATI? E PERCHE' SI DICE: "E' VIVO E VEGETO" SE CHI VEGETA E' MORTO? (sottitolo di Lina Wertmüller)

Fece er dottore parlanno ar malato:
"Che bella cera, nun sarai guarito?"
"Nossignore, è solo c'ho magnato."
"Piano fijo, piano: mejo fa'r diggiuno:
finché stai male sempre c'è quarcuno
che si nun mori accusa er medico accanito,
con ciò sai noi che famo? Lo fregamo!
Cerca de nun magnà: si crepi è corpa tua,
si viceversa campi se dirà
che io so' un luminare e t'ho sarvàto.

Copyright Quadrilussa, addì 8 febbrajo 1909

p.s. 1/1) Ringrazio con questa mia il noto @nonimo consulente che M'assiSté nell'edificare il costrutto di questo sconcio.

06/11/08

Yes, week-end. With Obamamobil of course!

Perché rischiare? Il mondo pullula di terroristi e, come se non bastasse, Lee Harvey Oswald (indubitabilmente unico responsabile dell'assassinio di JFK) è stato clonato dal dottor Ayman al-Zawāhirī per regalare un compagno di giochi al piccolo Osama! Ora vivono entrambi in Iran in una centrale nucleare nascosta sotto le rovine del palazzo di Dario, in quel di Persepoli. Tutto fa pensare che presto, armati di taglierini, fionde e cerbottane, dirotteranno un elicottero militare americano e, dopo aver fatto il pieno in uno stato canaglia da scegliere liberamente nell'Asse del Male (nostalgia della dottrina Bush, vero?), si precipiteranno come un meteorite sulla presidenziale augusta figura di Obama. Non crediate che altri rappresentino un pericolo per il neo Presidente: il mondo dei conservatori compassionevoli è mosso da infinita bontà, incapace di complottare si limiterà a «piangere sulla spalla di Dio» per smaltire la delusione di queste ultime elezioni.
Ma siccome fidarsi è male, non fidarsi è bene, la soluzione al problema eccola qua: l'OBAMAMOBILE. Pensate: Barak potrà scorrazzare per le strade di Dallas senza rischi per la sua salute. E in più l'OBAMAMOBILE va ad energia solare/eolica, ha emissioni zero e per ogni miglio percorso dona all'ambiente circostante un profumo di lavanda. Dovreste comprarla anche voi: siete tutti sotto attacco, ricordatevelo adesso che per almeno quattro anni nessuno si occuperà più di terrorizzarvi. Speriamo, anche se alla fine un'altra guerricciola preventiva non dovremmo farcela mai mancare!

04/11/08

Troppi riccioli ovunque, mi hanno stufato!

Ben mi guardo dall'echeggiare spot, v'indicherò soltanto un'evidenza, pazienza se non la vedete: "sentitevi liberi" e beati voi se lo siete!

Altro che crisi economica e agonìa dell'Alitalia, bad company e compagnie belle (non certo aeree né italiane, panzane!), il problema è un altro, sono anzi due. Il primo, di poco conto, si chiama "assolutamente" e non oltre parlarne intendo, ma cominciate a contare i pappagalli che infarciscono i discorsi di quest'avverbio infame, ammesso che non v'iscriviate in quello stormo di esotici babbei. E' più di un anno che trabocca dalle assertive risposte di chicchessìa. Basta, mi dà il voltastomaco!
Meglio esporre il secondo problema: la persuasione scorsoia. Cos'è? Ve la mostro subito: guardate queste pubblicità e cercate di seguirne il filo conduttore:


Omettendo la città che si sveglia (ne dubito) avete visto: corde che si annodano e collegano persone, la sottolineatura dello stesso concetto sotto un sole disegnato, "Ninuzzooo! - Sì nonna va bene, le melanzane vanno bene." (ruffiani naïf!), arricciature di capelli e riccioli in ferro battuto, uccelli che volano (finti) e uccelli in gabbia (veri, nel treno, siete per caso voi?), cavi che attraversano le immagini conclusive. Semplificando al massimo: corde e riccioli.
Siccome non mi va di descrivere le pubblicità seguenti, guardatele cercando corde e riccioli: li troverete in forma di lacci di scarpe, guinzagli, cavi su immagini di sfondo, rami d'albero ondulati etc. Osservate bene.



Li avete visti? Da questo momento vi consiglio di guardarvi attorno: noterete sempre più loghi riccioluti (anche di trasmissioni televisive) e corde. Mi raccomando, non lasciatevi impiccare!
E meditate su queste parole:


p.s.) La libertà è come la verità: chi la costringe in uno schema la offende e v'inganna.

Caricamento in corso...
è un nefasto progetto del maledettissimo Dottorzeta